Stampa

Da vedere

Siamo nel Salento, precisamente nell’area ionico-salentina (la zona, che si affaccia sul Mare Ionio, a nord del Salento Leccese ed a Sud della Murgia Tarantina e delle Gravine di Puglia e Matera): un’area da sempre al confine fra Magna Grecia e Messapi, fra Longobardi e Bizantini, dove si sono succedute diverse dominazioni ed influenze (Messapi, Romani, Bizantini, Normanni, Svevi, Angioini, Aragonesi, Borboni, etc.).

Campomarino è una località balneare sviluppatasi nei pressi della torre costiera e del piccolo porto peschereccio e turistico. E’ sicuramente conosciuta ed appezzata per il suo mare pulito e le sue spiagge di sabbia ma vale la pena di esplorare anche le altre attrattive turistiche nelle immediate vicinanze e di visitarla in bassa stagione: i mesi più affollati sono luglio e agosto ma quelli in cui ci si gode veramente il mare sono giugno e settembre e spesso è possibile fare il bagno anche per tutto il mese di Maggio e Ottobre.

Il territorio di questa parte del Salento saprà incantarvi con la sua storia, arte ed architettura: c’è solo l’imbarazzo della scelta fra siti archeologici romani, mura e necropoli messapiche, chiesette altomedievali e barocche, castelli e masserie fortificate, torri costiere e trulli, ville in stile liberty ed art decò, borghi medievali e città fantasma.

Gli amanti della natura potranno scegliere fra le aree naturali costiere di Campomarino (la pineta di D’Ayala di fronte alla casa è sito d’interesse comunitario ed il Parco Naturale delle Dune di Campomarino a 2 km), quelle dell’entroterra (Bosco Cuturi e Rosamarina a circa 12 km), le aree naturali dei fiumi Borraco (6 km) e Chidro (16 km), la Salina dei Monaci (20 km) con i fenicotteri rosa e, proseguendo a sud verso Gallipoli, la Palude del Conte, le dune costiere di Porto Cesareo, la Palude del Capitano e Porto Selvaggio con le sue scogliere.

I gourmet e gli enoturisti avranno l’imbarazzo della scelta nel degustare le ricette della dieta mediterranea preparate con gli ottimi prodotti tipici locali del Salento: i formaggi freschi e stagionati, l’olio d’oliva extravergine, le ottime e salutari friselle ed il pane locale, la deliziosa frutta e verdura coltivata e selvatica, le gustose carni locali, il pesce fresco ed i frutti mare, gli invitanti dolci e gelati … il tutto annaffiato da ottimi vini locali: Primitivo di Manduria, Negroamaro, Malvasia, Rosato del Salento, etc.

Gli sportivi ed i cultori della vacanza attiva potranno praticare nuoto, snorkeling, diving (immersioni subacquee con esperti istruttori che vi condurranno alla scoperta del nostro mare in avvincenti attività di archeologia subacquea per ammirare dei sarcofagi di epoca romana o una foresta fossile), pesca turismo, canoa, kayak, vela, bicicletta e mountain bike, passeggiate e trekking, escursioni a cavallo, go kart, calcetto, minigolf … o una semplice partita a racchettoni o a beach volley in spiaggia.

Campomarino di Maruggio gode di una posizione ideale per visitare alcune fra le più interessanti destinazioni turistiche della Puglia ed, in particolare, del Salento e della Valle d’Itria:
- Maruggio (a 4 km da Casa Solento): antica commenda dei Cavalieri di Malta con il suo caratteristico centro storico;
-Manduria (a 14 km) con il parco archeologico messapico più grande e meglio conservato del Salento, il centro storico con il Ghetto degli Ebrei e la chiesa Madre romanica, le cantine vinicole (che producono l’ottimo vino Primitivo di Manduria DOC famoso in tutto il mondo);
- Oria (a 25 km): la porta del Salento con il suo centro storico in collina dichiarato Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano, il castello di Federico II, la basilica e la cripta delle mummie;
- Francavilla Fontana (30 km) con il castello, il centro storico ed i "pappamusci" dei suggestivi riti della Settimana Santa;
- Grottaglie (35 km) con il castello ed il quartiere delle ceramiche con le botteghe artigiane e gli show room deiceramisti di design;
- Taranto (40 km): la città dei due mari, col ponte girevole, l’isola della Città Vecchia, il MARTA (Museo Archeologico Nazionale di Taranto detto anche degli Ori di Taranto);
- Porto Cesareo (30 km) con il suo animato centro, il porticciolo turistico, l’area naturale e l’isola dei conigli, le vicine spiagge (fra le più rinomante nel Salento) di Punta Prosciutto, Lido degli Angeli e Torre Lapillo;
- Mesagne (45 km) con il suo castello e le chiese barocche;
- Cellino San Marco (45 km): la città di Albano Carrisi e l’omonimo parco tematico;
-Nardò (45 km) che vanta una delle più belle piazze del Salento e d’Italia nel suo caratteristico centro storico;
- Lecce (65 km): la capitale del Salento, con lo splendore del suo barocco che adorna palazzi e chiese; inserita da Lonely Planet nella top 10 delle città da visitare;
- Gallipoli (60 km): la capitale della movida estiva del Salento, con il suo bel centro storico animato a qualsiasi ora del giorno e della notte e l’Aquapark;
- Galatina (65 km) con la sua interessante architettura religiosa: la Basilica di Santa Caterina d’Alessandria e la Chiesa di San Paolo (detta la Cappella delle Tarantate teatro nei secoli di fenomeni di tarantismo);
- Brindisi (60 km) con il suo centro storico ricco di testimonianze delle varie dominazioni che si sono succedute, il porto naturale una volta Valigia delle Indie;
- Carovigno (60 km) con le sue trattorie, il castello ed il riserva naturale marina di Torre Guaceto;
- Ceglie Messapica (50 km) considerata il tempio della cucina pugliese;
- Ostuni (55 km): la città bianca con la sua cattedrale ed il caratteristico e frizzante centro storico in collina;
- Martina Franca (60 km) con i suoi palazzi e chiese in stile barocco;
- Alberobello (75 km): la città dei trulli dichiarata patrimonio dell’Unesco;
- Locorotondo (70 km) e Cisternino (65 km): borghi caratteristici simbolo della Valle d’Itria;
- Fasano (85 km) e lo ZooSafari – Fasanolandia per una scampagnata con i tuoi bambini;
- Castellana Grotte (90 km) con le omonime grotte (fra le più belle e grandi in Europa ed al mondo) e il parco avventura;
- Mottola (75 km) e l’area delle gravine con le case scavate nella roccia;
- Castellaneta (80 km): la città natale di Rodolfo Valentino;
- Melpignano: che ogni anno ospita la famosa “Notte della Taranta
- Otranto (100 km): un’altra perla del Salento, patrimonio dell’Unesco con il castello aragonese e la cattedrale con lo splendido mosaico;
- Santa Cesarea Terme (100 km) con le sue terme e le ville liberty;
- Castro Marina (100 km) e  la Grotta della Zinzulusa;
- Santa Maria di Leuca (110 km): finibus terrae e incrocio dei due mari;
- Polignano a Mare (100 km): la città natale di Domenico Modugno con le sue scogliere a strapiombo sul mare;
- Bari (130 km) con la città vecchia ed il quartiere Murattiano;
- Matera (120 km) con i suoi sassi (le case scavate nella roccia) patrimonio dell’Unesco, Capitale Europea della Cultura 2019 e set di famosi film fra cui “The Passion of the Christ di Mel Gibson” e la nuova versione di Ben-Hur.

Scopri gli itinerari consigliati, le nostre offerte vacanza, gli eventi, i prodotti tipici e le ricette del territorio.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre novità e promozioni.